Massimo Pagliai, vice presidente   Massimo.pagliai@nonbastaunsorriso.org
Massimo Pagliai, vice presidente Massimo.pagliai@nonbastaunsorriso.org

Mi chiamo Massimo Pagliai, sono nato a Pavullo nel Frignano (MO) il 25 dicembre 1966.

LAVORO nella Polizia di Stato da oltre 30 anni.

IL MIO HOBBY è il teatro amatoriale, è una passione e mi diverto insieme agli amici.

LA MIA CANZONE DEL CUORE ONE degli U2.

FILM ....mmmmmm posso dirne 2? Blade Runner "...io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi..." (lo so, non è grammaticalmente perfetto, ma Rutger Hauer non si tocca), e Appuntamento al buio...Bruce Willis e Kim Basinger...spassosissimo.

CITTA' DEL CUORE Da Agosto 2012....Kinshasa.

FILOSOFIA DI VITA: se riesco a strappare un sorriso o meglio ancora una risata a qualcuno sono contento.

SOGNO DI: Behhhh, di sogni una persona ne ha tanti. Se mettiamo da parte il 6 al superenalotto :-) direiiiiii, si, direi un bel Win for Life... Ahahahahahaha, no scherzo, i sogni cambiano, si trasformano, salgono e calano nella scala ideale di ognuno di noi.

PERCHE' FACCIO PARTE DI NON BASTA UN SORRISO Onlus: da quando ho conosciuto il Sig. Presidente (posso chiamarla solo Lucia? Ahahahaha), mi ha toccato l'anima, mi ha fatto "vedere" ciò che i miei occhi non erano in grado di elaborare e di trasmettere al cuore. Il mio sogno prioritario è, davvero, quello di realizzare i nostri progetti per poter applicare in qualche modo la mia filosofia di vita e cioè veder sorridere dei bambini. Faccio parte di "Non Basta Un Sorriso Onlus" perchè voglio che i bambini abbiano una speranza, la speranza di vita, di un futuro.

All'ultima domanda e cioè PERCHE' UNA PERSONA CI DOVREBBE SOSTENERE, non devo rispondere io. Ognuno guarda dentro di se e trova la sua risposta. Posso solo dire che abbiamo voluto fortemente questa Onlus perchè vogliamo realizzare dei progetti importanti, seri, gestendoli e visionandoli direttamente sul posto, senza alcun intermediario. Siamo tutti stanchi e demotivati nel sentire che i nostri contributi si sono persi.....(insomma ci siamo capiti). Noi dobbiamo essere diversi, nel nostro piccolo dobbiamo coinvolgere le persone ed avere la loro fiducia attraverso una trasparenza assoluta. Cosa fa la differenza? Il CUORE.